Cane e Caldo: Come Proteggere il Cane dal Caldo

26
6704

Le alte temperature estive portano sempre qualche paura legata a cani e caldo, soprattutto a causa delle pericolose conseguenze che possono seguir
e il temutissimo “colpo di calore” dei cani.

I cani non possono rilasciare il proprio calore corporeo sudando come le persone e, per questo, caldo ed umidità sono due pericoli da tenere sempre sotto controllo visto che possono far aumentare la temperatura corporea dei cani verso livelli estremamente pericolosi.

Perchè, ed è bene che lo si sappia fin da subito, se lo stress da calore può avere conseguenze molto serie sulla salute dei cani, il colpo di caldo ha conseguenze letali per i nostri piccoli amici.

Sfortunatamente i problemi legati a cane e caldo sono tra i più frequenti durante il periodo estivo, ed è per questo che è importantissimo riuscire a diventare dei veri e propri padroni coscienziosi in grado di fare sempre quanto possibile per evitare che i nostri amici cani finiscano per soffrire a causa di un nemico tanto invisibile quanto temibile come il caldo.

Consigli per non far soffrire il caldo al cane

Il modo migliore per ridurre lo stress da caldo del cane è quello di permettere ai cani di abituarsi al caldo in maniera graduale, esattamente come accadrebbe se i cani fossero “liberi” nella natura.

Panificate lunghe passeggiate durante le ore più fresche della giornata e spendete anche solo pochi minuti durante le ore più calde. A meno che il vostro clima non vi costringa a temperature particolarmente alte, brevi periodi di tempo al sole caldo non fanno male al cane.

In estate, le temperature migliori per il cane sono quelle dell’alba e del tramonto, quindi il sorgere del sole ed il suo tramonto sono i momenti migliori per passeggiare con il cane.

Purtroppo, per i cani, quello dell’umidità è un fattore tanto importante quanto quello della temperatura; per questo, combinazioni di alta umidità e caldo anche moderato possono causare al vostro cane uno stress identico a quello del sole di Mezzogiorno.

La chiave, in questo caso, è quella di stare sempre molto attenti al comportamento del cane in condizioni di caldo pericoloso e cercare di cogliere immediatamente i minimi segni di stress.

Consiglio Concreto: I cani rilasciano il proprio calore corporeo ansimando, quindi se il tuo cane inizia ad ansimare più del solito, rallenta immediatamente, fermati, cerca dell’ombra, offrigli dell’acqua e riposati un pochino.

Quanto è pericoloso il caldo per un cane?

Purtroppo moltissimo. E sicuramente molto più di quanto la maggior parte dei padroncini meno esperti riesca mai ad immaginare. Qui su CaneBassotto.it abbiamo preparato una piccola guida al colpo di caldo dei cani – una vera e propria insolazione, insomma – per aiutarvi a riconoscerne i sintomi e sapere subito cosa fare per salvare la vita del vostro cane.

Avete dei dubbi? Leggete subito la nostra Guida ai Colpi di Caldo dei Cani.

Colpo di Caldo del Cane: Guida a Sintomi e Soluzioni

Domanda: Che cosa è il Colpo di Calore del Cane?

Risposta: Spiegato nella maniera più semplice possibile, il colpo di caldo dei cani è una condizione che si verifica quando il cane perde la sua naturale abilità di regolare la propria temperatura corporea. I cani non hanno la possibilità di controllarsi grazie al sudore come le persone, per questo la temperatura corporea del cane è regolata principalmente dalla respirazione. Se il tratto respiratorio di un cane non è in grado di evacuare il caldo abbastanza velocemente, allora ecco che si può verificare un colpo di caldo.

Domanda: Quali sono le conseguenze di un colpo di calore?

Risposta: La normale temperatura corporea di un cane si muove tra i 38 ed i 39 gradi ca. Quando questa sale di qualche tacca sopra i 39 gradi, allora cominciano a presentarsi alcuni cambiamenti fisiologici che portano il cane verso un colpo di caldo.

Temperature troppo alte possono creare danni irreversibili ai reni, al fegato, al tratto gastrointestinale, al cuore ed al cervello del cane – determinandone l’inevitabile decesso.

Domanda: Come faccio a capire se il cane ha un colpo di caldo?

Risposta: Se un cane sta soffrendo per un colpo di caldo, potreste accorgervene a causa dei tipici sintomi del colpo di caldo del cane quali un eccessivo ansimare, iperventilazione, aumento della salivazione, secchezza delle gengive che diventano pallide e grigiastre, battito cardiaco aumentato, debolezza, senso di confusione, incapacità di prestare attenzione all’ambiente circostante, vomito, diarrea ed anche presenza di sangue nel retto.

Se il cane soffre per un tempo prolungato di un colpo di caldo, questo può portare ad un rallentamento della respirazione fino alla sua cessazione ed all’ingresso in uno stato comatoso.

Domanda: Cosa fare in caso di colpo di caldo?

Risposta: Se sospettate che il vostro cane soffra di un colpo di caldo, seguite questi 8 consigli che, credeteci, potrebbero davvero salvargli la vita.

  1. Prestate attenzione al vostro cane. Riconoscere i sintomi di un colpo di caldo e rispondere immediatamente è essenziale.
  2. Trovate dell’ombra. Se pensate che il vostro cane soffra di un colpo di caldo, spostatevi all’ombra e restate fuori dalla luce diretta del sole. Applicare dell’acqua fresca sullo stomaco del cane e sotto le zampe.
  3. Usate dell’acqua corrente. Un rubinetto oppure una pompa sono il modo migliore per bagnare il vostro cane. Non provate mai ad immergere il vostro cane in una piscina oppure in una vasca, perché questo raffredderebbe il vostro cane troppo velocemente, portando a complicazioni aggiuntive come un arresto cardiaco.
  4. Usate acqua fresca – non fredda. Molte persone commettono l’errore di usare acqua fredda o ghiaccio per sfreddare il cane. Quando ci si trova davanti ad un cane che soffre per un colpo di caldo, ricordate che il punto fondamentare è quello di abbassare la sua temperatura corporea. Usare acqua troppo fredda o ghiaccio rischia di essere contro produttivo perché questo fa restringere i vasi sanguigni del cane rallentando il flusso del sangue – e quindi l’abbassamento della temperatura.
  5. Non coprite il cane. Una dei punti chiave per esser sicuri che il processo possa funzionare è quello di far sì che l’acqua sul vostro cane possa evaporare. Non coprite mai un cane troppo accaldato con un lenzuolo oppure con un asciugamano bagnato. Questo ferma l’evaporazione e crea un effetto-sauna nel corpo del cane. L’ideale? Far sedere il cane in una macchina in movimento con l’aria condizionata accesa.
  6. Tenete il cane in movimento. È importante incoraggiare il cane a stare in piedi o camminare anche lentamente mentre si abbassa la temperatura del corpo. Questo perché quando il cane sta accucciato o sdraiato, la sua circolazione non è perfetta e veloce in tutto il corpo.
  7. Fate bere al cane piccoli sorsi d’acqua. Far abbassare la temperatura corporea è il fattore più importante, l’idratazione del cane è il secondo. Non permettere al cane di bere troppo e troppo velocemente: offritegli invece dei piccoli sorsi d’acqua fresca (ma non fredda). Troppa acqua bevuta troppo velocemente può portare al vomito.
  8. Non somministrare bevande energetiche. Anche se potete essere tentati dal farlo, non fatelo mai. Quelle bevande non sono pensate per l’organismo dei cani e possono essere molto pericolose. Molto meglio della sana e buona acqua.

26 Commenti

Comments are closed.